IL MUSEO DELLA FRATERNITA DEI LAICI

Il Museo della Fraternita è stato rifondato e aperto al pubblico nel 2010. Il primo nucleo delle antiche collezioni dell’ente, derivanti da donazioni, lasciti testamentari e committenze pubbliche dal XIV secolo al XIX secolo -incluse campagne di scavi archeologici finanziati dallo stesso ente- rimasero nel Museo di Fraternita dal 1820, anno della sua fondazione, fino al 1935, quando le collezioni artistiche, archeologiche e scientifiche (minerali, reperti zoologici, strumenti) e anche la ricchissima biblioteca, salvata dopo un incendio del 1759, furono in parte destinate a formare i nuclei dei musei e biblioteca civici poi divenuti statali. Una parte cospicua delle opere (circa 8.000) tra cui dipinti, sculture, disegni, stampe e arredi antichi rimane ancora nel Palazzo e costituisce il fulcro del percorso espositivo.

La Fraternita dispone anche di una sala studio aperta al pubblico e un importantissimo Archivio storico (con documenti dal XIV al XIX secolo) che è una delle fonti principali per la storia della città di Arezzo.

Eventi

PRIMA RIUNIONE DEL GRUPPO ISTTUZIONALE

PRIMA RIUNIONE DEL GRUPPO ISTTUZIONALE

PRIMA RIUNIONE DEL GRUPPO ISTTUZIONALE PER L’ESPOSIZIONE DI OPERE ARTISTICHE E PROFESSIONALI DI AREZZO NEL PALAZZO DI FRATERNITA un viaggio espositivo attraverso i secoli Esordio per il tavolo istituzionale convocato dal Primo Rettore della Fraternita dei Laici, Pier Luigi Rossi. Il tavolo è composto da tutti i soggetti del territorio che hanno responsabilità nella gestione dei beni culturali in Arezzo. Erano presenti, oltre a Pier Luigi Rossi, Alessandra Baroni e Daniela Galoppi sempre per la Fraternita, Roberto Barbetti per il Comune di Arezzo, Stefano Casciu Direttore del Polo Museale... Leggi Tutto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X